Segnaletica orizzontale e parentopoli

Segnaletica orizzontale, parentopoli e la solita poca lungimiranza.

Cari amici e sostenitori, se le azioni mancano come al solito, ci vediamo costretti a suggerire a questa “distratta” amministrazione alcune idee.

In primo luogo bisognerebbe investire nel miglioramento della segnaletica orizzontale e verticale per le nostre strade. Siamo all’inizio della Primavera e “probabilmente” le persone anche quest’anno sentiranno l’esigenza di muoversi di più. A piedi, in bicicletta e anche con la macchina.

Pensare quindi di investire sulla segnaletica orizzontale del capoluogo e delle frazioni, potrebbe essere una scelta intelligente. Troppo spesso si registrano incidenti e lamentele dei cittadini preoccupati per l’attuale viabilità comunale.

Ne abbiamo discusso in passato diverse volte nei nostri puntuali articoli per cercare di stimolare l’assente riflessione di alcuni. 

Abbiamo ad esempio auspicato per la rotatoria di Favria un sottopasso ferroviario che la oltrepassasse o un sottopasso ciclo pedonale nella direttrice di via Pordenone. Continuiamo a ricordare alla data odierna il pericolosissimo attraversamento delle strisce pedonali in prossimità del parco Falcon Vial e l’incrocio con via Codizze. Quel punto in cui la segnaletica orizzontale per i pedoni è posizionata in curva. Quindi in una posizione insufficiente per arrestare i mezzi pesanti o le macchine veloci. 

Insomma tutto e di più, per chi vuole andare a rileggere i tanti precedenti articoli.

Ma, come al solito, ci si trova nell’immobilismo più assoluto.

Ricordiamo ad esempio il commercio a San Vito al Tagliamento, la sicurezza e lo sviluppo delle frazioni. La storia è purtroppo sempre quella.

…e cosa succede nelle società partecipate?

La notizia non è passata inosservata. C’è chi parla di parentopoli, chi di interessi maldestri, chi di superficialità e chi del solito potere esercitato da pochi. L’argomento è sicuramente ampio e delicato.

Pur non entrando nel merito della questione, riteniamo tuttavia indispensbile precisare che bisognerebbe rimanere distanti da ogni più semplice dubbio.

Precisazioni che sono ascoltabili direttamente dalla voce di Valerio Delle Fratte, con la visione del video qui allegato.

Save on your hotel - hotelscombined.it

UNISCITI A NOI

Se vuoi partecipare attivamente alla vita politica di San Vito e vuoi contribuire concretamente al benessere del nostro meraviglioso Comune unisciti a noi.

RSS Messaggero Veneto

RSS Corriere della Sera

RSS Il Sole 24 Ore

  • Caos governo su Ilva: ok a ordine del giorno per la chiusura, poi ritirato da M5S 21 Giugno 2019
    Maggioranza nel caos sull’Ilva. Dall’Aula di Montecitorio, dove si sta chiudendo in questi minuti la votazione del decreto crescita, arriva una clamorosa contraddizione, a certificare...
  • Padoan: «Se l’Europa non cambia passo è destinata a soccombere» 21 Giugno 2019
    C'è una “parola chiave” che più di ogni altra è in grado di fotografare l'attuale situazione sul fronte interno e internazionale: incertezza. L’ex ministro dell’Economia e attuale deputato del Pd ricorre a Keynes che indagò sulle conseguenze economiche dell'incertezza. La politica può attenuarne o limitarne gli effetti, oppure amplificarli a seconda delle decisioni che vengono […]
  • Bankitalia, la proposta di M5s e Lega: nomine del direttorio ripartite tra Cdm e Camere 21 Giugno 2019
    Una modifica dei criteri di nomina del direttorio della Banca d’Italia, prevedendo - come avviene anche nella Bundesbank - che le nomine vengano fatte in parte dal Consiglio dei Ministri e in parte dalla Camera e dal Senato. È la principale novità prevista dal disegno di legge “Modifiche dello statuto e degli organi della Banca […]

Share This