Le promesse mancate di un programma elettorale

Promesse mancate nel classico stile nazionale.

Cari amici la storia si ripete puntualmente con una precisione imbarazzante. Come a livello nazionale, anche a livello locale i classici partiti non sembrano avere un comportamento diverso. Almeno non a San Vito.

Le promesse dei programmi elettorali rimangono sempre e solo un deludente esercizio linguistico.

In tanti ci credono, salvo poi rimanere delusi dal risultato finale. Niente di più semplice da confutare quindi anche nel caso dell’attuale coalizione che governa il Comune di San Vito. Promesse sparate allegramente a destra e a manca, senza mai il riscontro del tentativo di realizzazione.

Su alcune loro promesse, come al solito il nulla più assoluto!

Naturalmente con l’enorme delusione di tutti i cittadini di San Vito al Tagliamento e dei tanti che ci avevano, in qualche maniera, “voluto credere”.

Non credete alle promesse mancate della coalizione che amministra il nostro Comune?

Ebbene, verba volant e scripta manent! Basta andare a guardare il programma dell’attuale forza di governo e tutto verrà immediatamente confutato.

Qui è possibile trovare l’inconsistente programma elettorale di San Vito Cresce.

Il video che alleghiamo precisa quindi alcune tra le mancate promesse più evidenti dell’attuale maggioranza. Tra queste il percorso di 21 km che doveva interessare anche i Comuni esterni, l’unione dei parchi pubblici, ecc…

Nello stesso video potrete invece trovare i risultati che abbiamo raggiunto e la cooerenza al nostro programma.

Nonstante Amo San Vito sia una forza di opposizione e forse l’unica, guardando cosa stanno facendo gli altri

Quella forza che continuamente presidia il territorio ed ascolta le tantissime doglianze dei cittadini di San Vito al Tagliamento.

Save on your hotel - hotelscombined.it

UNISCITI A NOI

Se vuoi partecipare attivamente alla vita politica di San Vito e vuoi contribuire concretamente al benessere del nostro meraviglioso Comune unisciti a noi.

RSS Messaggero Veneto

RSS Corriere della Sera

RSS Il Sole 24 Ore

  • Caos governo su Ilva: ok a ordine del giorno per la chiusura, poi ritirato da M5S 21 Giugno 2019
    Maggioranza nel caos sull’Ilva. Dall’Aula di Montecitorio, dove si sta chiudendo in questi minuti la votazione del decreto crescita, arriva una clamorosa contraddizione, a certificare...
  • Padoan: «Se l’Europa non cambia passo è destinata a soccombere» 21 Giugno 2019
    C'è una “parola chiave” che più di ogni altra è in grado di fotografare l'attuale situazione sul fronte interno e internazionale: incertezza. L’ex ministro dell’Economia e attuale deputato del Pd ricorre a Keynes che indagò sulle conseguenze economiche dell'incertezza. La politica può attenuarne o limitarne gli effetti, oppure amplificarli a seconda delle decisioni che vengono […]
  • Bankitalia, la proposta di M5s e Lega: nomine del direttorio ripartite tra Cdm e Camere 21 Giugno 2019
    Una modifica dei criteri di nomina del direttorio della Banca d’Italia, prevedendo - come avviene anche nella Bundesbank - che le nomine vengano fatte in parte dal Consiglio dei Ministri e in parte dalla Camera e dal Senato. È la principale novità prevista dal disegno di legge “Modifiche dello statuto e degli organi della Banca […]

Share This