Come al solito nulla, problema ludopatia compreso.

Come al solito nulla, problema ludopatia compreso.

È passato un altro anno e del problema ludopatia non c’è traccia

Siamo alle solite. È così talmente facile elencare i problemi importanti a cui non viene dato peso, che risulta fin imbarazzante. Eppure l’Italia intera si sta muovendo. Ci sono parecchie associazioni per il recupero di questo tipo di dipendenza e c’è anche un numero verde gestito dal Centro Dipendenze e Doping dell’Istituto Superiore di Sanità. Qui trovate il link.

Noi però non molliamo la presa sul problema ludopatia!

Nonostante i nostri ripetuti richiami, resi noti anche con il post dello scorso anno, chiediamo a gran voce una maggiore responsabilità ed attenzione verso questo grave problema.

Solo parole, mai un impegno concreto.

Ecco il pensiero che ci viene spontaneo dopo aver chiesto, senza ricevere risposta, che fosse convocata la seconda commissione consiliare. Per affrontare il problema del gioco d’azzardo patologico (GAP) e per continuare a denunciare un problema. Le recenti norme, introdotte sia a livello nazionale che regionale, dovrebbero infatti essere immediatamente raccolte. Almeno da chi si dice preoccupato da un problema sempre più di stringente attualità e che continua, seppur silenziosamente, a mietere vittime.

Dal 2011 continuiamo a sollecitare interventi che facciano prendere coscienza del problema e che spingano chi di dovere ad assumere provvedimenti. Ecco perché non possiamo che sottolineare da una parte l’inutilità, da noi preannunciata, delle norme pensate dalla passata amministrazione. Riconosciute recentemente come inefficaci perfino dallo stesso Sindaco.

Sappiamo bene che per affrontare adeguatamente questo tipo di piaghe sociali è necessario il coinvolgimento di quanti più soggetti possibili e l’attuazione di misure idonee a contrastarle. Da qui il rammarico per il mancato coinvolgimento, nella recente iniziativa di “Libera”, almeno di quegli amministratori che si sono dimostrati sensibili al problema: occasione per dimostrare che i problemi sociali non fanno differenze, al contrario di qualcuno.

UNISCITI A NOI

Se vuoi partecipare attivamente alla vita politica di San Vito e vuoi contribuire concretamente al benessere del nostro meraviglioso Comune unisciti a noi.

AMO SAN VITO

Siamo un gruppo di cittadini totalmente svincolate dalle leggi di partito, che ha a cuore il futuro, il benessere e la cultura della propria cittadina.

Ogni giorno qualcuno si aggiunge a noi perché vuole cambiare qualche cosa che non funziona. Se ti interessa inizia a seguirci.

UNITI PER IL FUTURO DI SAN VITO

Uniti per il futuro di San Vito al Tagliamento è l’insieme delle forze politiche e dei cittadini che alle prossime elezioni candideranno Valerio Delle Fratte al ruolo di Sindaco per cambiare finalmente pagina ed uscire dalle macerie che la Sinistra ha creato.

Una colazione che punta a risollevare la nostra meravigliosa cittadina e le sue frazioni, le persone, il commercio, il turismo e le associazioni, dopo il sciagurato disinteresse di una sinistra troppo attaccata alle poltrone e al potere di palazzo.

Share This